[vc_row][vc_column][vc_column_text]Il sonno rappresenta una fondamentale risorsa per il nostro organismo, eppure spesso viene dato per scontato o preso in considerazione solo nel momento in cui manca o è disturbato.

A dimostrazione di ciò, è stata scientificamente provata una maggiore resistenza dell’uomo alla mancanza di cibo, rispetto a quella di sonno. Approfonditi studi hanno, infatti, rilevato l’importanza del giusto riposo, come momento in cui il cervello analizza gli eventi della giornata e seleziona quelli, tra loro, da immagazzinare. Si tratta cioè del periodo di tempo in cui il cervello non elabora più in modo subalterno, ma autonomamente.

Nonostante il fatto che non siano ancora chiari, neanche ai ricercatori del campo, i motivi che rendono l’atto del dormire così essenziale per una buona salute, sono facilmente verificabili le conseguenze della sua mancanza:

  • peggioramento dell’umore
  • astenia
  • diminuzione della memoria
  • disturbi della crescita
  • abbassamento delle difese immunitarie.

La nota rivista medica francese “Lancet”, è giunta ad affermare che la scarsità di sonno provoca precoce invecchiamento, in quanto il riposo insufficiente causa un incremento dei livelli di glucosio (zucchero) nel sangue e cagiona l’innalzamento di un ormone, denominato cortisolo. Tali variazioni sono, in ultima analisi, responsabili dei disturbi tipici della senilità: diminuzione della memoria e della concentrazione.

Il sonno, durante il corso della notte, si presenta come un’alternanza di diverse fasi, le principali delle quali sono due, contraddistinte dalla presenza o meno dei rapidi movimenti degli occhi (REM: Rapid Eye Movement).

Subito dopo l’addormentamento, interviene la fase “non-REM” di sonno molto pesante, in cui i sogni sono assenti, i muscoli e gli apparati si rilassano e le onde cerebrali diventano più lente (caratteristica degli stati di inerzia).

Dopo circa 20 minuti si entra nella fase “REM”, nella quale si ha un’intensa attività del cervello dovuta ad un maggiore afflusso di sangue causato dall’aumento della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca.

E’ il periodo in cui si verificano i sogni ai quali partecipano anche gli occhi. E’ infatti questo il motivo per cui si registrano i loro rapidi movimenti: essi sono dovuti al fatto che si segue con lo sguardo ciò che avviene durante l’attività onirica.

Nel contempo tutti i muscoli del corpo si bloccano, al fine di evitare la reale partecipazione motoria al sogno. Successivamente, queste due fasi si alternano per almeno 4-5 volte, fino ad arrivare, verso l’alba, con una diminuzione delle fasi di sonno profondo e con l’intensificazione dell’attività onirica.

 

Dormire bene è di vitale importanza

 

Uno studio americano ha scoperto che se non si dormono almeno otto ore per notte aumentano le infiammazioni legate a problemi cardiaci, soprattutto nelle donne.

In generale, dormire poco e male, acuisce i rischi per il cuore poiché nel sangue aumentano i livelli di proteine infiammatorie, le quali possono provocare infarti, diabete, artrite ed invecchiamento precoce.

Alcuni ricercatori di un’equipe, afferente allo Allergheny College in Pennsylvania, hanno dimostrato che dormire fa bene al cuore: avere l’abitudine o la possibilità di riposare almeno quarantacinque minuti al pomeriggio ha dei benefici per il nostro benessere cardiovascolare. Sembra infatti che il sonnellino pomeridiano sia in grado di abbassare la pressione sanguigna ed allentare lo stress.

Non a caso, si sente spesso dire che il sonno allunga la vita, certo sempre senza esagerare, perché ciò che conta non è la quantità del sonno ma la qualità. L’insonnia, infatti, influenza in modo determinante il sistema ormonale, immunitario e neurovegetativo: un sonno ridotto o disturbato da risvegli, non consente di ripristinare i valori normali di diversi neurotrasmettitori ed ormoni. Dal punto di vista clinico questo si riflette nella difficoltà a ristabilire durante la notte, i livelli di pressione arteriosa o il “riposo” mentale. Diversi studi dimostrano che in caso di insonnia aumenta di 3 volte il rischio di infarto e di 4 volte il rischio che si ripresenti una depressione che era stata ben curata.

 

Cosa fare per dormire Bene?

 

L’alimentazione può esercitare un notevole giovamento al buon sonno. Alcune sostanze benefiche sono infatti contenute in cibi che normalmente consumiamo. Il triptofano, ad esempio, costituente delle proteine, è presente nella frutta secca, nel riso, nell’orzo, nei piselli e nei fagioli. Il potassio, sale minerale la cui scarsità causa l’insonnia, è contenuto nelle banane, nelle carote, nelle arance, nelle albicocche, nelle prugne e nelle patate. La vitamina B6, che coadiuva l’assimilazione del triptofano e che con esso favorisce la produzione di serotonina (un neurotrasmettitore che regola lo stato dell’umore), è rintracciabile nelle arachidi, nel riso, nell’orzo e nelle patate.

Anche il materasso sul quale dormiamo può costituire un valido alleato per favorire un buon sonno. E’ stato infatti calcolato che con un materasso nuovo si dorme, in media, fino a 50 minuti in più a notte, il sonno è meno frammentato e arriva prima. E’ quindi consigliabile rispettare alcune importanti caratteristiche nell’acquisto del materasso, correlate a fattori anatomici, fisiologici e pratici.

 Scopri i nostri Prodotti per Dormire Bene

[/vc_column_text][vc_separator color=”green”][vc_column_text]FarmaMedica aiuta i propri clienti a migliorare la propria qualità di vita e offre tramite i suoi specialisti soluzioni quali il controllo dello stress, un piano personalizzato di educazione alimentare,strategie per migliorare la propria salute. Disponiamo di un team di esperti tramite i quali è possibile accedere a test specifici per monitorare la vostra salute.
Inoltre da anni produciamo apparecchi detti Ionizzatori che aiutano ad avere sempre acqua di ottima qualità, pura, priva di scorie e alcalina, indispensabile per mantenere una buona salute. Se sei sempre in movimento puoi dare un occhiata anche ai nostri integratori che ti permettono di avere tutti i vantaggi di un’acqua alcalina ovunque tu sia. [/vc_column_text][vc_text_separator title=”Vuoi Saperne di piu?? – Contattaci – Ti Richiamiamo Noi” color=”green”][contact-form-7 404 "Non trovato"][/vc_column][/vc_row]