Blog

Lo Sapevi che – Un metodo rivoluzionario giapponese aiuta molto chi a problemi di schiena?

Se Soffrite di mal di schiena allora dal Giappone arriva un originale metodo per liberarsi di questo fastidioso problema in pochi minuti. Scopriamo di che si tratta.

Il mal di schiena è un sintomo che può comparire e avere origine da cause diverse. Quel che è certo è che si tratta di qualcosa di molto fastidioso e che in alcuni casi può diventare addirittura invalidante. Per fortuna un medico Giapponese ha inventato un metodo molto efficace.

 

il metodo è stato  ideato dal medico giapponese Toshiki Fukutsudzi che ha studiato un esercizio semplicissimo che si può fare anche per soli 5 minuti ogni giorno per trattare il mal di schiena e migliorare la propria postura. Si tratta di un metodo non solo veloce ma anche economico in quanto ciò che serve è un semplice asciugamano e dei nastrini e si può fare comodamente a casa propria quando si ha un momento di calma.

Instruzioni per  fare l’esercizio di Fukutsudzi

1) Per prima cosa bisogna arrotolare l’asciugamano e legarlo con l’aiuto di alcuni nastrini in tutta la sua lunghezza.

2) Occorre poi sdraiarsi su una superficie solida e piana avendo cura di posizionare l’asciugamano sulla parte bassa della schiena in corrispondenza della zona in cui si trova anteriormente l’ombelico.

3) Stendete le gambe tenendole aperte in modo tale che siano allineate con le spalle. Le punte dei piedi vanno posizionate verso l’interno e devono toccarsi tra di loro.

4) Le braccia sono invece lunghe sopra la testa e i palmi sono rivolti verso il pavimento. In questo caso sono i mignoli che devono toccarsi tra di loro.

5) Rimanete in questa posizione per 5 minuti in modo tale che i muscoli e la colonna possano allungarsi.

6) Una volta passato il tempo necessario giratevi su un fianco, togliete l’asciugamano da sotto la schiena e alzatevi lentamente.

 

Nonostante sia un esercizio molto semplice, la posizione da assumere non è delle più comode. Le prime volte sarà scomodo e un po’ doloroso, in quanto le ossa torneranno alla loro posizione naturale. Nel caso non riuscissi a mantenere questa posizione, cerca di durare il più possibile, magari più sessioni di 1 o 2 minuti. Una volta concluso l’esercizio, non rialzarti in modo brusco, in quanto le ossa potrebbero risentirne. Attendi qualche minuto prima di tornare alle tue attività quotidiane.

 

Per chi volesse ecco un link al video che spiega bene la tecnica. https://www.youtube.com/watch?v=KsJa9u_b3cg

Vuoi Dirci La Tua ??

Condividi questo post