“Se penso che solo qualche giorno fa ero in vacanza… Di solito al mattino in vacanza facevo…” Sicuramente al rientro dalle vacanze ti è capitato di fare questi pensieri. Riprendere i ritmi lavorativi e tornare alla vita di tutti i giorni dopo le ferie, in particolare modo dopo questo periodo in cui viviamo una quotidianità particolare causa Covid-19, genera ansia e preoccupazione. Il cosiddetto stress da rientro, è un disturbo che colpisce ogni anno milioni di persone alle prese con il ritorno alla quotidianità. Mai come quest’anno, ansia, insonnia, e nervosismo sono alle porte causa sindrome da rientro.

Riprendere i ritmi lavorativi senza stress è però possibile seguendo alcuni consigli utili. Per tornare ai propri ritmi e ridurre il carico di stress puoi:

  • Riprendere le abitudini gradualmente ad esempio rientrando dalle vacanze con qualche giorno di anticipo per evitare un impatto troppo duro con la città. Se possibile, anche il lavoro andrebbe ripreso per gradi.
  • Organizzare le tue attività perché con un minimo di pianificazione,eviterai di essere assalito dall’ansia. Ad esempio, sistemare la casa e fare ordine.
  • Ritagliarti degli spazi di riflessione che avevi in vacanza. Al rientro, causa i tanti impegni, il rischio è di non avere spazio né fisico né mentale per riflettere. La Mindfulness ci viene allora in soccorso per non vivere questo momento come qualcosa di traumatico ma anzi accogliere il cambiamento. Ad esempio svegliarsi 10 minuti prima al mattino ti eviterà di fare tutto di corsa e soprattutto ti farà iniziare la giornata in modo più consapevole. Partire al mattino già in ritardo o partire con un margine di tempo, farà la differenza per affrontare tutta la giornata che ti aspetta.
  • Dormire a orari regolari è l’ideale per rispettare il proprio ritmo circadiano, dormendo per 7/10 ore al giorno. Attenzione all’insonnia, spesso presente al rientro dalle vacanze. Per evitarla limita l’uso di tecnlogie e tv prima di andare a dormire.
  • Seguire un’alimentazione sana visto che in vacanza probabilmente hai un po’ esagerato. Una dieta sana ed equilibrata, ricca di frutta e verdura di stagione, con una buona dose (senza esagerare) di carboidrati. È molto importante, inoltre, bere molta acqua.
  • Fare movimento all’aria aperta perchè l’inverno è ancora lontano quindi continua ad approfittare delle belle giornate magari facendo delle lunghe passeggiate : al rientro dalle vacanze estive l’inverno è ancora lontano. Chi era abituato a correre sulla spiaggia, a grandi nuotate oppure a lunghe camminate nei boschi non dovrebbe perdere queste ottime abitudini, “ricostruendole” in città.

L’atteggiamento mentale resta fondamentale per il rientro. Accettando le circostanze – cioè che le vacanze sono terminate e bisogna tornare al lavoro – bisogna aiutarsi a rientrare in gioco con spirito positivo il prima possibile. Dopotutto, con la fine delle vacanze e il periodo che ci è servito per ricaricare le batterie, la nostra mente vedrà le situazioni che già conosce in modo differente, mettendo in pratica buone idee e propositi.