La luce diminuisce, le temperature si addolciscono, hai poca energia, sonnolenza e malinconia. Tranquillo, è solo l’autunno che si porta dietro qualche difficoltà di adattamento! Il cosiddetto ‘mal d’autunno’ colpisce 2 italiani su 10. Niente che non si possa superare con un’alimentazione corretta. Per recuperare vitalità e benessere, infatti, un aiuto viene da una serie di alimenti che contengono o stimolano la produzione di sostanze che aiutano il buonumore.

Un aiuto prezioso, ad esempio, viene dalle Vitamine del gruppo B, dalla C e la E che preparano il corpo a ricevere i primi freddi e l’aumento dell’umidità.

Per aiutare l’umore ad esempio possiamo aiutarci con i cibi ricchi di specifici micronutrienti come le vitamine del gruppo B, soprattutto la B12, che hanno un’azione energizzante sia per il corpo che per la mente (come uova e formaggi). Per la memoria e la concentrazione, che spesso in questo periodo si fatica a trovare, sono d’aiuto i cibi ricchi di triptofano, un amminoacido presente nelle proteine. Altro effetto positivo del triptofano è inoltre di diminuire lo stress, perché aumenta la produzione della serotonina (ne è un esempio la pasta).

Per combattere la stanchezza possiamo invece rifornirci di Sali minerali. Il ferro aiuta a contrastare la stanchezza, il potassio è utile per il benessere del cervello e il magnesio aiuta ad affrontare i periodi di tensione. Per averne un po’ di scorta possiamo mangiare la frutta secca, che oltre ad essere ricca di magnesio ed anche ottima come spuntino spezza fame.

Via libera quindi a cavoli, insalate invernali, zucche che saranno i protagonisti della stagione, apportando poche calorie e tanti sali e vitamine. I cavoli infatti contengono zolfo, calcio, selenio, magnesio, potassio, fosforo, rame, sodio, vitamine del gruppo B, tra cui l’acido folico, e vitamina C, hanno proprietà antinfiammatorie e svolgono un’azione importante nella prevenzione di vari tipi di tumori. La zucca, anch’essa povera di calorie, come tutti gli ortaggi di colore arancione è ricca di caroteni, utili nella sintesi della vitamina A, dalle proprietà antiossidanti e antiinfiammatorie. Contiene molti minerali (calcio, potassio, sodio, magnesio, fosforo) e vitamine, in primis la E, apporta fibre ed è diuretica.

Ricordiamo che con l’autunno andiamo gradualmente incontro ad una costante diminuzione delle temperature, della luce e del calore, quindi anche la nostra alimentazione dovrebbe tenere conto  di queste caratteristiche per daremo modo al nostro corpo di adeguarsi al cambiamento ed essere pronto ad accogliere l’inverno!